Dossier commissioni agli agenti, 2 – Serie B, per gli agenti l’Empoli è una mana, spende più della metà della A (Calciomercato.com, 1 aprile 2021)

Dossier Commissioni agli agenti – 2 Serie B: per gli agenti l'Empoli è una manna, spende più della metà della A

Covid o non Covid, l’Empoli è una manna per gli agenti. A un anno di distanza si conferma per distacco la società di Serie B che paga più commissioni. E non è nemmeno tutto, perché se si guarda alle cifre della Serie A si scopre che ben 11 società spendono meno rispetto al club presieduto da Fabrizio Corsi. È quanto emerge dalle tabelle pubblicate nei giorni scorsi dalla Figc. E in attesa di conoscere i nomi dei beneficiati (nella lista delle transazioni relative al 2019 l’Empoli occupava una pagina intera e debordava nelle due confinanti), non si può far altro che registrare l’impressionante dato: nonostante la crisi economico-finanziaria da pandemia, la società toscana ha speso in commissioni ben 5.507.833,34 euro nel periodo compreso fra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2020. Una cifra che sommata ai 6.028.166,66 euro dell’anno solare 2019 fa un totale di 11,536 milioni di euro in due anni.

(Per proseguire la lettura clicca qui)

Dossier commissioni agli agenti – 1 Serie A, dalla Juve al Milan il Covid colpisce ma in modo diseguale (Calciomercato.com, 31 marzo 2021)

Dossier commissioni agli agenti – 1 Serie A: dalla Juve al Milan, il Covid colpisce ma in modo diseguale

Contrazione di circa un quarto. I dati aggregati sui compensi agli agenti per intermediazioni, appena pubblicati sul sito della Figc e relativi al periodo 1 gennaio-31 dicembre 2020, dicono che l’effetto della pandemia si è fatto sentire. Dai 187.851.487,86 euro pagati dalle società agli agenti nell’anno 2019 si è infatti passati a  138.015.594,09 euro del 2020. Soltanto nel 2015, anno di avvio dell’operazione trasparenza voluta dalla Fifa, si era registrato un dato più basso (84.442.566,23 euro). E vista la crisi che ha colpito i sistemi economici nazionali e globali non c’è da sorprendersi della contrazione.

(Per proseguire la lettura cliccare qui)

Dossier commissioni agli agenti 1 – Serie A, dalla Juve al Milan il Covid colpisce ma in modo disuguale (Calciomercato.com, 31 marzo 2020)

Dossier commissioni agli agenti – 1 Serie A: dalla Juve al Milan, il Covid colpisce ma in modo diseguale

Contrazione di circa un quarto. I dati aggregati sui compensi agli agenti per intermediazioni, appena pubblicati sul sito della Figc e relativi al periodo 1 gennaio-31 dicembre 2020, dicono che l’effetto della pandemia si è fatto sentire. Dai 187.851.487,86 euro pagati dalle società agli agenti nell’anno 2019 si è infatti passati a  138.015.594,09 euro del 2020. Soltanto nel 2015, anno di avvio dell’operazione trasparenza voluta dalla Fifa, si era registrato un dato più basso (84.442.566,23 euro). E vista la crisi che ha colpito i sistemi economici nazionali e globali non c’è da sorprendersi della contrazione.

(Per continuare la lettura clicca qui)

Il calcio, l’amore, la toscanità: la favola Empoli in “La città azzurra” di Elena Marmugi (Calciomercato.com, 11 marzo 2021)

Il calcio, l'amore e la toscanità: la favola Empoli in 'La città azzurra' di Elena Marmugi

L’Empoli è più di una squadra di calcio. È un modo di essere, un’identità da indossare fieramente da piccoli fra i grandi del calcio italiano, un orgoglio territoriale da rivendicare e fare segno di distinzione. È anche uno straordinario esempio di longevità, quanto a permanenza nei piani alti del movimento calcistico nazionale. Perché la storia del nostro calcio è piena di provinciali che si sono affacciate nella massima serie e vi sono rimaste per un periodo di variabile ampiezza. Ma non è facile trovare un caso di così estesa durata. Perché l’Empoli ha conosciuto la Serie A per la prima volta nel 1986, e a 35 anni di distanza lotta per ritornarci dopo avere fatto su e giù più volte. Una presenza ormai strutturata, una storia di lungo corso di cui molto si conosce la dimensione calcistica. Un po’ meno si sa della sua dimensione sociale e umana. Cioè di cosa sia Empoli, non l’Empoli.

(Per continuare a leggere clicca qui)

La storia di Eder, l’eroe dell’Europeo 2016 che apparteneva al suo agente (Calciomercato.com, 27 aprile 2017)

Quando Eder, eroe degli Europei, apparteneva a una società offshore

Un vecchio articolo che mi pare interessante recuperare. Buona lettura.

È passato alla storia come l’eroe della vittoria portoghese agli Europei del 2016. Lui è Éderzito António Macedo Lopes, noto al mondo calcistico come Éder, attaccante classe 1987. Nativo della Guinea Bissau,  Éder è stato naturalizzato portoghese e poi chiamato a far parte della nazionale lusitana. Ciò che lo ha portato a firmare il gol vincente nella finale contro la Francia del 11 luglio 2016. Ma l’attaccante che adesso gioca nel Lille è stato anche al centro di una storia oscura, nella quale entrano in ballo società offshore che a un certo punto sembrano essere sue proprietarie. Questa storia emerge grazie ai documenti di Football Leaks, e nei giorni scorsi è stata raccontata da Yann Fossurier nel quadro di una collaborazione fra le testate Mediapart (che fa parte dell’European Investigative Collaborations, il consorzio di media europei che pubblica i Leaks) e Mediacité.

(Per continuare a leggere clicca qui)

Il buffo caso di monsieur Thiriez e degli un-dorsement (Calciomercato.com, 16 febbraio 2021)

La penosa storia di Monsieur Thiriez e del 'complotto' contro i suoi sostenitori

Qualcuno intimidisce i suoi sostenitori. È questa la lunare versione dei fatti data via Twitter da Frederick Thiriez, presidente della Ligue de Football Professionnel francese fra il 2002 e il 2016 che ha deciso di contendere, il prossimo 13 marzo, la poltrona di presidente della federazione (FFF) all’uscente Noel Le Graet. Alle 21.08 di lunedì 15 febbraio Thiriez ha pubblicato la copia di un comunicato in cui denuncia pressioni, intimidazioni, addirittura minacce cui sarebbero stato sottoposti molti firmatari dell’appello in favore della sua candidatura.

(Per proseguire la lettura cliccare qui)

Conflitto tra Olympique Marsiglia e tifosi, interviene il sindaco (Calciomercato.com, 20 febbraio 2021)

L'assalto al centro sportivo, il giallo convenzioni. Il sindaco di Marsiglia: 'L'OM riprenda il dialogo coi tifosi'

L’Olympique Marsiglia (OM) torni sui propri passi e non dia corso all’intenzione di revocare la convenzione con le associazioni dei tifosi. È l’appello lanciato dal sindaco di Marsiglia, Benoît Payan, al presidente Jacques-Henri Eyraud. La sollecitazione giunge nel corso di un’intervista televisiva, rilasciata pochi giorni dopo la pubblicazione di un’indiscrezione secondo cui l’OM si appresterebbe a sospendere la convenzione con i gruppi rappresentativi della tifoseria e relativa alle facilitazioni sugli abbonamenti. Una mossa che sarebbe l’ultimo passaggio in una sequenza di tensioni fra la società e la tifoseria.

(Per leggere il seguito clicca qui)

Le cifre reali del passaggio di Luis Suarez dal Barcellona all’Atletico Madrid (Calciomercato.com, 19 febbraio 2021)

Suarez all'Atletico Madrid, un intreccio di valori finanziari e verità nascoste, con la menzogna come metodo

L’estate delle polemiche si era chiusa per l’attaccante uruguayano Luís Suarez col trasferimento dal Barcellona all’Atlético Madrid. Un affare che secondo quanto comunicato dal sito ufficiale della società blaugrana al momento del trasferimento sarebbe stato concluso sulla base di 6 milioni di euro, in parte legati al maturare di bonus. Ma l’odierna edizione del quotidiano catalano Sport riferisce un’altra versione.

(Per proseguire la lettura clicca qui)

Quel buffo balletto fra Totti e la Reggina (Calciomercato.com, 18 febbraio 2021)

Quel buffo balletto fra Totti e la Reggina

Una storia buffa che rischia di avere serie conseguenze. Coinvolge la società Reggina 1914 e Francesco Totti. E s’incentra sulla cattiva gestione di una photo opportunity che si svela alquanto inopportuna. Un eccesso di passione (chiamiamolo così), cui seguono l’imbarazzo e una toppa che risulta peggiore del buco.

(Per proseguire la lettura clicca qui)

Da Cionek a Piatek: i consigli dell’amico Boniek negli affari di Giuffrida (Calciomercato.com, 7 marzo 2018)

Nella foto manca il signor GG. Così recita un tweet postato il 24 gennaio 2019. Il testo è un retweet dall’account di Fabryka Futbolu, agenzia polacca di gestione delle carriere di calciatori, e riprende un’immagine pubblicata il giorno prima. Vi sono ritratti, fra gli altri, Krzysztof PiatekPaolo Maldini Leonardo.È appena stato concluso il passaggio dell’attaccante polacco dal Genoa al Milan, e tutti sono lieti per l’esito. Nessuno noterebbe il retweet del 24 gennaio, se non fosse per il ruolo e il nome dell’emittente. Il signore in questione è infatti il presidente della PZPN, la federcalcio polacca. E il suo nome è Zbigniew Boniek.

(Il seguito dell’articolo è leggibile qui)