Lo stop di Simone Biles: anatomia di un dolore perfetto (Domani online, 28 luglio 2021)

La vera sorpresa è stata vederla ai nastri di partenza delle Olimpiadi, Simone Biles. Non la rinuncia dichiarata alla vigilia delle gare, né il riferimento ai demoni che le popolano la testa e le toccherà domare. No, è stato proprio sapere che fosse presente ai nastri di partenza dei Giochi di Tokyo. Specie se si tiene conto che vengono celebrati con un anno di ritardo.

(Per leggere il seguito digitare qui)